Visto l’obbligo di tracciabilità dei pagamenti (sia entrate che uscite) si consiglia l’apertura di un Conto Corrente Bancario o Postale in modo da poter tracciare tutte le uscite e le entrate come da legge e poter gestire finanziariamente l’Associazione.

Il Conto Corrente dovrà essere obbligatoriamente intestato all’Associazione e riportarne i dati (Denominazione, Sede Legale, Codice Fiscale e/o Partita IVA, etc.).

L’Istituto di Credito vi chiederà certamente una copia dell’Atto Costitutivo e dello Statuto, una copia del Codice Fiscale e/o Partita IVA e copia del Documento del Legale Rappresentante. Probabilmente vi chiederà anche l’Autorizzazione, da parte del Consiglio Direttivo, di aprire il Conto Corrente.

A tal proposito alleghiamo un fac-simile di verbale di Consiglio Direttivo dove si da mandato al Presidente di scegliere l’Istituto di Credito migliore e di aprire il Conto Corrente e le deleghe di chi può operare nel predetto conto. Il file allegato è modificabile in base alle esigenze.

 

Essendo solitamente questo il primo verbale del Consiglio Direttivo (visto che l’Apertura del Conto Corrente solitamente è una delle ultime formalità della Costituzione del Sodalizio) si consiglia di fare un verbale unico che comprenda non solo l’apertura di detto conto ma anche le prime decisioni da prendere per il buon andamento del Sodalizio.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *